Cercare lavoro oggi: storie di chi affronta ogni giorno questa difficile impresa.

 

Un libro che racconta il dietro le quinte dei servizi per il lavoro delle persone svantaggiate.

 

Un romanzo che tratta delle vicissitudini di chi con grande difficoltà cerca un lavoro, soprattutto in questa situazione di crisi economica non ancora superata, del loro impegno, delle loro speranze e delle loro delusioni.

 

Il libro Restare senza un lavoro non è per sempre, tagliato in forma di romanzo breve, è un tentativo per dar voce a quelli che la “questione lavoro” la vivono tutti i giorni in prima persona: gli operatori dei servizi e le persone in cerca di lavoro, in particolare quelle in condizione di particolare disagio per motivi economici, sociali, familiari, di salute.

 

Il volume non è una semplice antologia di casi, perché le storie di disoccupazione raccontate si intrecciano a quella dell’Agenzia Sociale di Verona Lavoro&Società, che negli anni li ha accolti per offrire loro soluzioni a volte definitive, a volte provvisorie, ma comunque soluzioni.

Leggi la recensione Lavoro&Società

da un'idea di Lavoro&SOcietà

Scritto da Massimo Cracco

Edito da Scripta Edizioni

Illustrazioni di Barbara Arduini

 

 

Il modello di collaborazione pubblico e privato nei servizi per il lavoro. L'esperienza veronese dell'agenzia sociale.

 Lavoro & Società

Di seguito presentiamo gli atti del convegno del 22/06/2015 sulla presentazione dei risultati del modello di agenzia sociale per l'inserimento socio-lavorativo di persone svantaggiate nella provincia di Verona. Lavoro & Società insieme alla rete dei servizi per il lavoro pubblici e privati veronesi, ha lavorato ad un modello di sviluppo e consolidamento della rete per creare occasioni e risultati occupazionali concreti a favore delle persone più svantaggiate. 


ATTI DEL CONVEGNO
 E MODELLO VERONESE

Regione Veneto la DGR 448

Dalla Dgr 448 al Modello veronese di collaborazione pubblico privato

Il contesto normativo per la nascita dell'agenzia sociale

Job Center dalla sperimentazione funzioni e risultati

La Profilazione: il cuore del sistema

Report sul modello veronese della rete dei servizi per il lavoro nella provincia di Verona: report progetto 4363/1/448/2014

 

 

Lavoratori svantaggiati

 

Articolo 2, punti 18 e 19), del REGOLAMENTO (CE) N. 800/2008 DELLA COMMISSIONE del 6 agosto 2008 relativo all'applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato CE agli aiuti di Stato a favore dell'occupazione:
18) «lavoratore svantaggiato»: chiunque rientri in una delle seguenti categorie:

1) chi non ha un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
2) chi non possiede un diploma di scuola media superiore o professionale (ISCED 3);
3) lavoratori che hanno superato i 50 anni di età;
4) adulti che vivono soli con una o più persone a carico;
5) lavoratori occupati in professioni o settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25 % la disparità media uomo-donna in tutti i settori economici dello Stato membro interessato se il lavoratore interessato appartiene al genere sottorappresentato;
6) membri di una minoranza nazionale all'interno di uno Stato membro che hanno necessità di consolidare le proprie esperienze in termini di conoscenze linguistiche, di formazione professionale o di lavoro, per migliorare le prospettive di accesso ad un'occupazione stabile;
7) «lavoratore molto svantaggiato»: lavoratore senza lavoro da almeno 24 mesi;

 

 

Jobs Act: approvati i nuovi decreti attuativi in Consiglio dei Ministri

Nel corso del Consiglio dei Ministri tenuto a Palazzo Chigi l'11 giugno 2015 sono stati adottati sei decreti attuativi del Jobs Act.

In particolare segnaliamo il decreto legislativo recante diposizioni per il riordino della normativa in materia di servizi per il lavoro e di politiche attive, ai sensi dell’articolo 1, comma 3, della legge 10 dicembre 2014, n. 183.